ITA    ENG
La giuria 2014 Concorso Cinema Corto in italia Concorso Internazionale Ready for the Future Concorso Food Shorts Short Stories Evento Speciale: Zoran il mio nipote scemo Evento Speciale: Kinookus Presenta
La storia I corti Le sceneggiature
Dove e quando Chi Contatti
Corto in Bra 2014
Titolo
Autore
Nazione
Anno



PREMIATI

CONCORSO ITALIANO

GIURIA
Tea Falco, Matteo Rovere e Davide Bracco

VINCITORE
MONA BLONDE
di Grazia Tricarico

Per il rigore formale e la ricerca estetica formidabile, che riescono a fondere in poche affilate
ed essenziali inquadrature un ritratto assolutamente originale, pur conservando la capacità
di raccontare un'evoluzione drammaturgica con sensibilità e trasporto, il primo premio va a
Mona Blonde di Grazia Tricarico.

MENZIONE SPECIALE
RECUIEM
di Valentina Carnelutti

Per la capacità di trasportare lo spettatore in una dimensione infantile, sensibile e personale, attraverso un racconto d'amore incondizionato, esorcizzato nel tragico e reso con attori perfettamente scelti e diretti.


CONCORSO MIGLIOR CORTO DI FANTASCIENZA
READY FOR THE FUTURE


GIURIA
Ivan Silvestrini, Tommaso Pincio

VINCITORE
JONAH
di Kibwe Tavares

Mirabile e toccante rivisitazione del mito di Jona che illustra come tra i maggiori rischi di
inquinamento e devastazione vada inserito quello culturale, determinato non tanto dalla
tecnologia quanto dal turismo e dalle speculazioni a esso connesse. L'opera si fa apprezzare
anche per la straordinaria qualità degli affetti di animazione, mai fini a se stessi, ma sempre
tesi a restituire la sensazione di spasamento tanto geografico che temporale che la
snatutarazione culturale di un luogo fatalmente comporta.

MENZIONI SPECIALI
ALONE
di Maxim Schwartz

Sono più potenti e letanti i fantasmi dell'immaginario o quelli del focolare domestico? Questo film recupera in modo per nulla scontato un tema abbondantemente esplorato del genere fantascientico, l'ultimo sopravvisuto di una catastrofa apocalittica, e lo fa mettendo al centro un adolescente costretto a lottare coi propri mostri interiori. La dimensione psicologica del protagonista è ben delineata pur nella brevità dell' opera, che è animata da una notevole tensione e da un sapiente uso della macchina; qualità che appaiono ancor più sorprendenti alla luce del fatto che l'autore ha appena 13 anni.

THE AGE OF RUST
di Francesco Aber e Alessandro Mattei

Arriverà mai un tempo in cui le macchine dovranno essere tutelate come specie in pericolo di estinzione? Potrà mai essere riconosciuto il loro diritto di devastare l'ambiente? Partendo da questi assunti, l'autore di The Age of Rust propone un interessante ribalmento del conflitto tra macchina e vita organica attraverso un uso ironico ed efficacemente ambiguo del genere.


CONCORSO MIGLIOR CORTO SUL CIBO

GIURIA
Matteo Oleotto, Fabrizio Ievolella and Kimberly Golding, Sebastian Sardo e Nicole Martorana

VINCITORE
QUAND PASSE LE TRAIN
di Jérémie Reichenbach

Per la capacità di scoprire in una realtà unica e remota il senso universale del cibo come
veicolo di speranza e condivisione culturale. Ci auguriamo che questo premio, sia da stimolo
per il regista, per raccontare altre storie speciali e preziose come questa.

MENZIONE SPECIALE
WURST
di Carlo Vogele

Menzione speciale a Wurst e al suo regista Carlo Vogele per essere riuscito in un brevissimo spazio di tempo a costruire un mondo di wurstel credibile fin nei dettagli e capace di mettere in scena il cibo in una dimensione originale per ironia e sensibilità.


Cinema Corto in Bra 2014 - 5 giugno - 8 giugno 2014 - P.iva 02947740045 - All rights reserved - Powered by Blulab